Yakisoba - Tagliatelle Giapponesi

Yakisoba - spaghetti giapponesi alla piastra

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

cultura giapponese yakisoba


INGREDIENTI:
spaghettini n.5 (spaghettini sottili),
fettine di carne di maiale tagliate sottili,
cavolo,
zucchine,
carote,
germogli di soia,
salsa di soia alla frutta,
tonno essiccato in scaglie,
alghe tritate,
olio (non di oliva),
sale e pepe.

Video tutorial: cucinare gli Yakisoba


Cuocete gli spaghetti molto al dente (2 o 3 minuti in meno della regolare cottura), scolateli, ungeteli con olio per non farli attaccare e lasciateli riposare facendoli scolare bene.
Tagliate il cavolo e le zucchine, ed infine tagliate le carote a listelli sottilissimi.
Prendete le fettine di carne di maiale e tagliatele a listelli.
Oliate una padella con olio di semi o un olio che NON sia di oliva e cuocete i listelli di carne di maiale. A cottura ultimata, togliete la carne dalla padella.
Nella stessa padella aggiungete un po' di olio e cuocete i cavoli, le zucchine, le carote ed i germogli di soia.
Quando le verdure saranno scottate, aggiungete la carne ed in seguito gli spaghetti e continuate a mescolare.
Aggiungete anche la salsa di soia aromatizzata alla frutta e continuate a girare il tutto nella padella fino a quando non si sarà ben assorbita la salsa.
A cottura ultimata, mettete gli Yakisoba in un piatto e spolverate con le scaglie di tonno essicato e con l'alga tritata.

Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità definita. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001

Questo sito utilizza cookies per gestire autenticazione, navigazione e altre funzioni. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookies.

Vedi Informativa Privacy

Hai rifiutato i cookies. Alcune funzioni potrebbero risultare inaccessibili. Questa decisione può essere cambiata.

Hai permesso che i cookies venissero memorizzati sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere cambiata.