Regole di comportamento

cultura giapponese regole di comportamentoDi seguito, elenchiamo alcune regole comportamentali, o usanze giapponesi, delle quali sarebbe bene tener conto nel caso si avesse intenzione di fare un viaggio in Giappone, o in ogni occasione in cui ci si trova ad interagire con giapponesi.

SOFFIARSI IL NASO IN PUBBLICO
In Giappone, dovunque ci si trovi, è sconsigliato soffiarsi il naso in pubblico. Se siete in un ristorante, appartatevi (possibilmente andando un attimo alla toilette) per liberare le vostre narici! Ma anche se vi trovate in altri luoghi, in compagnia di altre persone, cercate sempre un posto appartato per soffiare nel fazzoletto.

HASHIWATASHI
...ovvero, passarsi qualcosa con le bacchette. Questo gesto si effettua nei riti funebri, quando alcune ossa del defunto, dopo la cremazione, vengono raccolte e passate da un membro all'altro della famiglia con le bacchette. E' quindi vivamente sconsigliato ripetere lo stesso gesto a tavola!

INFILZARE LE BACCHETTE IN VERTICALE NEL RISO
Anche questo gesto è legato alla spiritualità. Le bacchette si infilzano nella ciotola di riso quando viene offerto cibo agli spiriti. Si sconsiglia vivamente di ripetere il gesto in un ristorante...

MAIOIBASHI
Quando si è a tavola, e si hanno davanti diversi piatti e diversi cibi, è vivamente sconsigliato indicare ciò che si ha davanti con le bacchette, spostandosi da un piatto all'altro senza prendere niente. Il maioibashi (ovvero "vagare con le bacchette"), è un gesto che può dare fastidio o disturbare i commensali: il vostro gesto ingombrante, infatti, potrebbe impedire loro di attingere al piatto o potrebbe causare degli "scontri" di bacchette. In conclusione: prima decidete cosa prendere e poi prendetelo con un gesto deciso.

BACCHETTE PER IL CIBO (HASHI)
Le bacchette sono strettamente personali, come uno spazzolino da denti (tanto per intenderci). Evitate di scambiarle o di pretendere che qualcuno vi faccia mangiare dalle sue bacchette.

TOGLIERSI LE SCARPE
In quasi tutte le abitazioni in Giappone, ed in un gran numero di ristoranti, togliersi le scarpe è d'obbligo. Le scarpe, infatti, sono considerate, ovviamente, sporche e, per le radici culturali derivanti anche dallo scintoismo e dal buddismo, queste non vanno indossate poichè vanno ad "infettare" la purezza di determinati luoghi. Non dimenticate assolutamente di togliervi le scarpe quando entrate in un tempio o quando dovete camminare su un tatami, ed in tutte quelle occasioni in cui tutti gli altri se le tolgono. Non cercate di fare gli "alternativi" perché sareste considerati altamente scostumati e scortesi.

COME SALUTARE
Il saluto mattutino è ohayou gozaimasu  ( おはよう ございます ), "buongiorno" si traduce con konnichiwa  ( こんにちは ) e "buonasera" si traduce in konbanwa (  こんばんは ) .
"Ci vediamo" si traduce in mata ne ( またね ) o ja, mata ( じゃ、また ) ed "abbi cura di te" (molto usato in Giappone) si traduce in ki wo tsukete (  き を つけて ).
Quando ci si saluta dopo aver fatto qualcosa insieme (compagni di lavoro, seminaristi, ecc) si preferisce salutare con otsukaresama deshita ( おつかれさま でした ).
Il "ciao" non ha una vera e propria traduzione, proprio perché in Giappone bisogna sempre fare attenzione alla persona con cui si sta parlando. Molto confidenzialmente può essere associato ad un saluto come doumoo ( どうもー ) o yahoo ( ヤッホー ).

DISATTIVARE LA SUONERIA DEL CELLULARE SUI TRENI
In Giappone l'uso del cellulare è diffusissimo, ma ricordatevi sempre di disattivare la suoneria quando siete su metropolitane, treni o autobus. In questi luoghi, infatti, molti giapponesi riposano durante il viaggio. Se il vostro cellulare squillerà, sarete molto probabilmente giudicati come persone irrispettose degli altri.

EVITARE DI SCAMBIARSI EFFUSIONI AMOROSE IN PUBBLICO
In Giappone non è rispettoso e comunque non è opportuno scambiarsi effusioni amorose in pubblico. Camminando per le strade, infatti, noterete che le giovani coppie, al massimo, si tengono per mano o sotto braccio, ma difficilmente vedrete qualcuno scambiarsi baci appassionati in pubblico. Evitate, quindi, di dare troppo nell'occhio!

Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità definita. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001

Questo sito utilizza cookies per gestire autenticazione, navigazione e altre funzioni. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookies.

Vedi Informativa Privacy

Hai rifiutato i cookies. Alcune funzioni potrebbero risultare inaccessibili. Questa decisione può essere cambiata.

Hai permesso che i cookies venissero memorizzati sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere cambiata.